Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2017

Monitoraggio della qualità dell'aria in Costiera...finalmente c'è chi si muove!

Immagine
Sembra che qualcosa finalmente cominci a muoversi sul fronte della lotta all'inquinamento atmosferico. Il Comune di Piano di Sorrento ha annunciato l'installazione di una centralina-laboratorio che per un mese rileverà e certificherà la qualità dell'aria in questo Comune. Si tratta della prima iniziativa in tal senso e bisogna dare atto all'Amministrazione del Sindaco Iaccarino della buona volontà manifestata. Poichè il problema non riguarda soltanto Piano di Sorrento, ma tutta la Penisola Sorrentina, è indispensabile che anche le altre Amministrazioni intraprendano analoghe iniziative d'intesa con l'Arpac per avere un quadro complessivo e attendibile della situazione.

Le libere interpretazioni della stampa!

Dall'odierna lettura di Metropolis apprendiamo di essere "un blog anti-giunta" e l'intero post di commento alla polemica sull'iniziativa dell'Assessore Coppola l'abbiamo visto attribuire d'ufficio al consigliere Marco Fiorentino. Potenza dell'introspezione giornalistica! Premesso che questo blog non è anti-giunta, ma semplicemente uno spazio di libera riflessione su Sorrento e sulla Penisola Sorrentina, registriamo il vizio di voler sempre classificare ed etichettare qualunque cosa! Come se fosse impossibile ragionare a voce alta sui problemi della Città, apprezzare se c'è da apprezzare, criticare se c'è da criticare!

Forse l'Assessore Coppola non sa bene quello che dice!

Immagine
Bisognerebbe avere il buon senso di riflettere prima di aprire la bocca...sempre! Figurarsi poi quando si ricopre una funzione pubblica... Si finisce per ritrovarsi dalla parte del torto per ogni parola che si pronuncia avventatamente, rischiando che essa assuma un significato diverso da quello che magari si intende. Il risultato sarebbe quello di aver franiteso per colpa di troppa superficialità nella lettura se dobbiamo dar credito alle parole dell'Assessore. Purtroppo Massimo Coppola non è nuovo a certe impennate con la tipica foga giovanile condita di arroganza e presunzione di cui forse neanche si rende conto! Nel goffo tentativo di correggere quello che ha detto e di rifarsi dalla brutta figura sull'invito alla "tolleranza" rivolto ai Vigili Urbani nell'azione di repressione del fenomeno di occupazione abusiva di suolo pubblico, ha invece finito con l'aggravare ulteriormente la sua posizione.

Fiorentino: suolo pubblico, prima di tutto gli interessi della Città

Immagine
"C'è un interesse pubblico generale che va assolutamente salvaguardato per cui ogni rinuncia in tal senso, ogni debolezza, ogni tolleranza che avvantaggi il privato a spese del pubblico è da considerarsi uno sfregio alla collettività". Così Marco Fiorentino, ex sindaco di Sorrento e attuale consigliere di opposizione e presidente della Commissione Trasparenza, commenta le recenti dichiarazioni di Massimo Coppola Assessore al Commercio e al Corso Pubblico con cui invita i Vigili Urbani a essere più tolleranti nei confronti dei Commercianti in materia di occupazione di suolo pubblico.

"Tassa di Soggiorno": si dovrebbero spendere meglio questi soldi!

Immagine
La discussione sull'impiego dei proventi derivanti dalla "Tassa di Soggiorno" è puntuale all'indomani della pubblicazione della "nota di spesa" di come l'Amministrazione sorrentina impegna queste importanti risorse finanziarie per il sostegno allo sviluppo e alla promozione della Città. Per il 2016 sono stati spesi quasi 3 mln di euro, una cifra considerevole che, a onor del vero, anche questa volta non sembra aver prodotto i risultati sperati o che ci si aspetterebbe da tale investimento. Perchè lo abbiamo sotto i nostri occhi ed è il generale degrado in cui versa Sorrento incapace di trasformarsi in una moderna città dell'accoglienza di qualità.

Tavolino selvaggio: dopp'arrubbato, 'e pporte 'e fierro

Immagine
L'offensiva scatenata dal Comune contro "tavolino selvaggio" appare tardiva perchè sono anni che l'Amministrazione Comunale non ha mosso un dito contro l'espropriazione sistematica di aree urbane da parte di gestori di pubblici esercizi mai sazi di ampliare le superfici disponibili per le proprie attività commerciali.  "dopp'arrubbato, 'e pporte 'e fierro..." recita l'adagio popolare a conferma del significato di un provvedimento che sta facendo parlare di sè, nascondendo però la verità sugli anni (e anche sui relativi interessi) nei quali non si è mosso un dito per contrastare il fenomeno.