Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2017

Crollo del costone a mare...segnali di dissesto da non sottovalutare

Immagine
Il costone tufaceo franato a mare, tra Sant'Agnello e Sorrento, nella caldissima domenica di questo fine luglio è un campanello d'allarme da non sottovalutare per quanto concerne l'assetto idrogeologico del territorio peninsulare. Poteva scapparci il morto visto l'affollamento domenicale del nostro mare, il caso però ha voluto che non succedesse: evitiamo allora di relegare la notizia nelle pagine di cronaca, perchè niente succede per caso e se il costone ha ceduto una qualche ragione ci dovrà pur essere...e bisogna cercarla.

Incendi al Vesuvio...Non restiamo indifferenti perchè il conto è salato...per tutti!

Immagine
Abbiamo visto tutti, e qualcuno anche da vicino, le immagini del Vesuvio in fiamme, la fotografia dell'ennesimo attentato a un territorio che, nonostante le buone volontà (tante) e l'impegno solidale a trasformarlo in eccellenza per quello che è stato, per quello che è e per quello che esprime e produce, non è in grado di difendersi dal sistema che impone con forza criminale le proprie regole. Il Vesuvioè Napoli, il Vesuvio sintetizza nell'immaginario collettivo tutta la terra partenopea, il suo hinterland e le sue propaggini, giù fino alla terra sorrentina e amalfitana. Il Vesuvio siamo tutti noi che conviviamo, chi più da vicino chi più da lontano, con la suggestione e l'incubo del mostro addormentato e che, come tutti i mostri, ha il suo fascino...E noi neanche dovremmo azzardarci a sfiorarlo per scongiurarne il risveglio.

E allora ragioniamo di come affrontare quest'emergenza traffico...

Immagine
In questa settimana che volge al termine è salita alle stelle l'esasperazione di chiunque sia rimasto imbottigliato nel traffico della Penisola e sui social se ne sono scritte e lette di tutti i colori. Cominciamo col dire che su questo problema ognuno di noi ha la sua piccola porzione di responsabilità visto che il numero di auto, ciclomotori, autobus etc... circolanti concorriamo a produrlo nel momento in cui utilizziamo un qualsiasi mezzo per circolare. Fatta questa premessa è giusto invocare l'intervento delle Amministrazioni locali di questo territorio che un'idea su come affrontare il problema dovrebbero avercela o almeno cominciare ad avercela in modo che la discussione possa almeno avviarsi.

Meno show e più fatti, Sorrento non può languire così!

Immagine
Sorrento sempre più al centro di cronache che ne ledono l'immagine vanificando gli sforzi di chi ancora si prodiga per mantenere alto il buon nome della Città. Detto fuor dai denti in questo esercizio non primeggia assolutamente l'Amministrazione cittadina. L'oscuro episodio della scorsa notte con l'incendio appiccato alla saracinesca di un esercizio commerciale la cui origine è stata considerata dolosa è un vero e proprio schiaffo in faccia a Sorrento per un episodio sicuramente inusuale per questa Città e per l'intera Penisola Sorrentina.